FAQ

DOMANDE FREQUENTI

Il supporto di CRESCO accompagna il soggetto fino al superamento del disagio, all’acquisizione dell’autonomia nell’apprendimento o di nuove e più efficaci strategie di metodo di studio, e quindi ad un ristabilito equilibrio familiare, è previsto 1 anno di lavoro per comprendere, intervenire e consolidare i miglioramenti acquisiti. La famiglia, di concerto con i referenti psicoeducativi e tenendo conto del progetto personalizzato dello studente, decide in ogni fase il proseguimento o l’interruzione del percorso di affiancamento.

Il percorso inizia da un primo colloquio di raccolta informazioni con i genitori, gratuito, durante il quale lo specialista raccoglie informazioni sulla storia del bambino/ragazzo, e spiega loro concretamente come funziona CRESCO. Se i genitori decidono di partire con l’intervento CRESCO il bambino/ragazzo viene inserito direttamente del gruppo di lavoro e inizia la fase di accertamento dalle quali osservazioni verrà definito il progetto di intervento e i suoi obiettivi. Al primo colloquio si richiede al genitore di portare tutta la documentazione clinica precedente, i quaderni scolastici, le pagelle, e il libretto pediatrico.

VUOI AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI DA UNO DEI NOSTRI RESPONSABILI?